Il partenariato di beneficenza si compiace dell'invito per le imposte digitalizzate e l'imposta di successione semplificata

Una partnership di beneficenza ha accolto con favore una nuova relazione sulla semplificazione fiscale e il suo invito a facilitare la gestione delle proprietà e delle donazioni legacy.

Il primo rapporto dell'Ufficio di semplificazione fiscale (OTS) è stato pubblicato alla fine del mese scorso nell'ambito di una revisione nazionale della tassa di successione. Al momento, i doni di beneficenza sono esenti da IHT e le persone che donano più del 10 della loro proprietà in beneficenza beneficiano di una percentuale scontata di 36 per cento (al contrario di 40 percent) rispetto al valore rimanente della loro proprietà.

Il rapporto si concentra sull'amministrazione della tassa, piuttosto che su come sarà strutturata l'imposta sulle successioni in futuro. Descrivendo l'imposta di successione come "impopolare" e "complicata", l'OTS raccomanda al governo britannico di implementare un sistema digitale completamente integrato per le imposte di successione e le domande di successione, al fine di semplificare l'amministrazione delle proprietà.

Regolazione del mercato della scrittura a volontà

L'OTS osserva inoltre che "la regolamentazione del mercato della scrittura a volontà contribuirebbe a migliorare il processo amministrativo". Un recente documento informativo della commissione dei comuni ha delineato gli argomenti a favore e contro la regolamentazione di questo mercato.

I regali lasciati a volontà contribuiscono alla più grande unica fonte di reddito volontario per il settore caritatevole, generando circa £ 3 miliardi per le buone cause ogni anno.

Rob Cope, direttore di Remember A Charity (una partnership che rappresenta le associazioni di beneficenza di 200), ha dichiarato: "Gli attuali incentivi fiscali si sono rivelati un potente motore che incoraggia le persone a considerare l'opzione di donare quando scrivono la loro volontà. Se i livelli attuali di donazione continuano, nei prossimi cinque anni le proprietà 10,000 beneficeranno probabilmente di questa aliquota fiscale ridotta, generando milioni di entrate legacy.

Legacy che dà 'più luogo comune'

"Le donazioni legacy stanno diventando sempre più comuni e, con un aumento del numero di proprietà soggette all'imposta di successione, è fondamentale che qualsiasi cambiamento protegga il mercato e continui a consentire e incoraggiare il pubblico a sostenere le buone cause a cui si preoccupano".

Cope ha aggiunto un sistema di imposizione delle successioni più diretto che renderebbe più facile la gestione delle proprietà delle persone in modo rapido ed efficiente e l'applicazione delle relative esenzioni. I passi che hanno ridotto gli oneri amministrativi per tutti, incluse le organizzazioni benefiche che hanno ricevuto le donazioni, sono stati accolti con favore.

Aggiungendo all'attuale dibattito sulla mancanza di regolamentazione nel mercato della scrittura a mano, Cope ha detto che la crescente disparità nel modo in cui sono state scritte le intenzioni ha visto un aumento delle dispute sulle proprietà caritatevoli. Con questo in mente, ha sostenuto che il caso per processi chiari e coerenti non è mai stato più grande.

"Il pubblico deve avere una scelta su chi e cosa sostengono dalla sua volontà e la fiducia per assicurare che i loro desideri finali siano effettivamente soddisfatti", ha commentato. "Continuiamo a fare appello ai rappresentanti del governo per garantire che eventuali modifiche continuino a incoraggiare e promuovere eredità di beneficenza".

Remember A Charity ha dichiarato recentemente che, insieme all'Institute of Fundraising e sostenuto da ACEVO, NCVO, ILM e STEP, ha scritto al governo chiedendo uno sconto o un'esenzione sulle tasse di successione per le volontà di beneficenza.

Finders International fornisce a Manca il servizio. Se vuoi metterti in contatto con Finders International per quanto riguarda questo servizio, rintracciando gli eredi o beni in proprietà, per favore contattaci oggi su Freephone 0800 085 8796 o e-mail [Email protected]