La "più grande sfida per la salute dei nostri tempi" per la demenza

La carità Alzheimer's Research UK ha avvertito che la demenza è la più grande sfida per la salute del nostro tempo.

Con uno su otto certificati di morte in Inghilterra e Galles che citano la demenza come causa di morte, l'Organizzazione Mondiale della Sanità dice che la demenza è ora il quinto più grande killer in tutto il mondo, anche se in alcuni paesi più ricchi, è il numero uno. A livello globale, alcuni 50 milioni di persone vivono con la malattia, ma si prevede che aumenterà a 130 milioni in 2050 grazie all'invecchiamento della popolazione.

La demenza non può essere trattata Il sintomo più comune è la perdita di memoria, in particolare a breve termine. Altri includono cambiamenti nel comportamento, umore e personalità. Il morbo di Alzheimer è la più comune tra le malattie che causano la demenza - altre sono la demenza vascolare, la demenza di Parkinson e la demenza con corpi di Lewy.

Casi da sollevare

Hilary Evans, amministratore delegato dell'associazione Alzheimer's Research UK ha detto alla BBC quella demenza è "la più grande sfida per la salute del nostro tempo", e continuerà a crescere a meno che non si possa fare qualcosa per fermare o curare la malattia.

I costi annuali di cura delle persone con demenza sono di circa $ 1 trilioni all'anno.

L'aumento della prevalenza della demenza è dovuto principalmente alle persone che vivono più a lungo. Il più grande fattore di rischio per la demenza è l'età, e sono previsti enormi aumenti nei casi per l'Africa e l'Asia.

Tassi del Regno Unito in calo

In una nota positiva, i tassi di demenza sono in calo in alcuni paesi: Regno Unito, Stati Uniti e Spagna. Si pensa che questo sia un miglioramento della salute e dell'educazione cardiaca, entrambe a beneficio del cervello.

Tradizionalmente, i farmaci formulati per trattare la demenza hanno fallito. Molti di questi sono stati progettati per colpire la beta amiloide, una proteina tossica che si accumula all'interno del cervello di quelli con l'Alzheimer. La teoria è stata screditata da alcuni scienziati, che credono ancora che l'amiloide svolga un ruolo importante in alcune demenze ma non tutte.

Oggigiorno, si ritiene che il sistema immunitario svolga un ruolo importante anche nella demenza. Gli esperti dicono che la complessità del cervello e la mancanza di finanziamenti per la ricerca hanno reso difficili gli sviluppi in questo settore.

L'Alzheimer's Research UK afferma che un farmaco che ritarda l'insorgenza della demenza, piuttosto che uno che lo ha curato, ridurrebbe di un terzo il numero di persone che convivono con la condizione. Rallentare il declino aiuterebbe le persone a vivere in modo indipendente più a lungo.

I cambiamenti dello stile di vita per abbassare le probabilità di demenza in via di sviluppo includono non fumare, essere fisicamente attivi, evitare l'ipertensione, trattare la perdita dell'udito nella mezza età, trascorrere più tempo nell'istruzione e evitare di diventare socialmente isolati.

Finders International fornisce servizi gratuiti per le case di cura e i consigli del settore pubblico quando i pazienti affetti da demenza muoiono a loro cura e sembrano non avere parenti prossimi. Possiamo rintracciare il parente più prossimo, anche se non vivono nel Regno Unito, in modo rapido e semplice.