Finders International li ricorderà

È 1918, e nell'undicesima ora dell'undicesimo giorno dell'undicesimo mese, viene dichiarato che la Germania ha firmato l'armistizio, e quindi termina una delle più sanguinose battaglie della storia umana. 100 anni dopo, siamo silenziosi per ricordare le persone che hanno combattuto, che sono state ferite e che non sono mai tornate a casa.

Questa settimana, il team di Finders International condiviso le esperienze dei loro antenati del mondo in guerra. Il nostro responsabile dello sviluppo del settore pubblico, David Lockwood, ci ricorda che mentre l'età legale per unire i servizi armati all'estero era di diciannove anni, migliaia di ragazzi mentirono sulla loro età per arruolarsi, suo nonno faceva proprio questo per unirsi al Royal Flying Corps.

Case Manager, il bisnonno di Hayley MacNeill, James McNeill, era un venditore di alcolici e manager di pub a Glasgow prima di entrare nell'esercito (2nd Battaglione, guardie scozzesi). Ha prestato servizio in Francia da 1917-1918, tornando a casa in 1919. Amministratore delegato, bisnonno di Danny Curran, caporale Albert Edward Crust (13th Battalion, Rife Brigade) era tristemente tra quelli uccisi in 1917 e il Case Manager, il bisnonno di Holly O'Brien, Patrick Brien, era un privato (1st Battalion, Irish Guards) il cui soprannome era "Quaranta" come lo era 40th persona per unirsi al suo reggimento dalla sua città natale in Jerpoint, Thomastown a Kilkenny. Fu sparato durante la Battaglia della Somme a luglio 1916, e mandato a casa in Irlanda, ma in seguito tornò al Fronte, mentre l'Assistente Case Manager, Alice Cadman, ci racconta di come suo grande prozio, Arthur Percy Dorey, fu ucciso in la battaglia della Somme a soli diciannove anni.

Ma non era la "guerra per porre fine a tutte le guerre", come lo scrittore HG Wells, che aveva coniato il termine, aveva sperato. La seconda guerra mondiale portò più distruzione e devastazione della prima. Il bisnonno di Alice, Alfred Cadman, morì in 1942 mentre prestava servizio nella Royal Navy e il nonno di Danny, George William Crust, era un sergente maggiore. Il Senior Case Manager, il nonno di David Moakes, Guardsman Ronald Johnson era nel 5th Battaglione, Guardie Coldstream, Responsabile Marketing e PR, il nonno di Kirsty How, Harold How, era un soldato dell'esercito, e Lucianna Ravasio, la nostra manager irlandese, ricorda come aveva diversi parenti che hanno prestato servizio in WW2. Suo nonno: John H Ravasio (Marina), il suo prozio: Julius A Ravasio (Corpo dei Marines) e il suo prozio: Bernard A Ravasio, un privato nell'esercito che morì in 1945 e fu sepolto nei Paesi Bassi.

Capo Sottosegretario Empson
Capo Sottosegretario Empson

Il direttore generale senior, James Empson, e l'assistente di gestione e marketing, Olivia Empson, ricordano il loro nonno, William Empson (nella foto sopra). Conosciuto come "Poopdeck Pappy", ha servito su HMS Ajax ed era un veterano della Battaglia del River Plate, la prima grande battaglia navale di WW2. Il nome della strada 'Empson Court' ad Ajax, in Canada, porta il suo nome.

La receptionist, Sherelle Johnson, ricorda il nonno che è venuto dalla Sierra Leone per combattere per gli inglesi. Sorprendentemente, il suo nome, Mohammed Ali, non è stato accettato dall'esercito britannico e hanno cambiato il suo nome in John Johnson. Il caso Case Manager, Ollie Jameson, ha visitato la tomba del suo bisnonno in 2011 con la sua famiglia. Il caporale Joseph Jameson dei Royal Inniskilling Fusiliers fu ucciso a 1918 e sepolto a Harlebeke, in Belgio.

Stagista, i nonni di Amelia Brackley, Leslie Brackley e Henry Taylor erano entrambi Chief Petty Officers della Royal Navy e Royal Marines rispettivamente, entrambi sopravvissuti al WW2, e l'Assistant Case Manager, James Booth, ricorda come suo nonno, William Booth, faceva il carro armato nell'esercito canadese.

La responsabile dei servizi patrimoniali internazionali, Louise Levene, aveva due nonni in WW2; uno che sopravvisse all'orrendo prigioniero di condizioni di guerra nel Borneo, e un altro che era un chirurgo dentista che lavorava con Archie McIndoe come parte del famoso Guinea Pig Club - l'unità Maxillo-facciale per militari che tornarono dalla guerra con ferite terribili.

Mentre è stato ritenuto inadatto per le donne combattere in prima linea, è estremamente importante ricordare anche i loro ruoli significativi nelle Guerre Mondiali. La nonna di James, Isabel Dunning, lavorava a Bletchley Park come un rompicapo, e Louise ha messo in evidenza donne straordinarie come: Noor Inayat Khan, un agente segreto britannico sopravvissuto più a lungo di qualsiasi altro operatore radio nella letale Francia controllata dal nemico, Nancy Wake chi comandava un forte gruppo di resistenza 7,500 nonostante la ricompensa da milioni di dollari di 5 per consegnarla alla Gestapo e tutte le migliaia di donne che si unirono alle forze armate.

Tutti questi uomini e donne hanno mostrato incredibile forza e coraggio in un periodo di tempo che possiamo a malapena iniziare a immaginare. Mentre celebriamo il centenario questa domenica, Finders International li ricorderà.