Donna accusata di aver rubato milioni dal giardiniere

In le notizie questa settimana, un giardiniere di Durban in Sud Africa è stato presumibilmente trafugato da un'eredità di R58 milioni (circa £ 4.03 milioni).

Quando Charlotte Davies è morta in 2012, è stata una sorpresa per il suo giardiniere che avesse lasciato la maggior parte delle sue proprietà alla sua vicina, Adline Pillay, e gli avesse lasciato solo R600,000. La signora Davies non aveva figli o parenti in vita in Sud Africa e suo marito era morto anni prima di lei. Un altro vicino la descriveva come un recluso il cui unico contatto umano era con il suo giardiniere, Sabelo Mdlovu.

Un'inchiesta della polizia di quattro anni ha incluso indagini su estratti conto bancari, conti offshore e l'utilizzo di esperti per analizzare la scrittura a mano. Di conseguenza, Pillay e i suoi avvocati, Rodney Reddy e P. Ramjathan, sono comparsi nella corte criminale commerciale di Durban lo scorso giovedì per rispondere alle accuse tra cui frodi, falsificazioni, furti e riciclaggio di denaro.

Proventi di reato

Sono stati arrestati lo stesso giorno in cui l'Asset Forfeiture Unit (AFU) ha applicato con successo per allegare una proprietà R5.8 milioni nel sobborgo di lusso di La Lucia e congelare più di un milione di R2.3 detenuti in un conto Standard Bank. L'AFU sostiene la proprietà e il denaro è il ricavato del crimine.

Il vicedirettore dei pubblici ministeri ha presentato una notifica in cui affermava che Pillay, con l'aiuto dei suoi avvocati, avrebbe falsificato la volontà della signora Davies in modo da poter ereditare la sua tenuta multimilionaria.

Mdlovu pose le accuse contro Pillay con l'aiuto di un avvocato di nome Zondagh, che fu in grado di rintracciare una vecchia firma della signora Davies. Un esperto di calligrafia ha poi affermato che la firma di 2008 non corrispondeva alla volontà in cui Pillay è stato nominato esecutore della tenuta della signora Davies.

Zondagh ha dichiarato al Daily News in Sud Africa che Mdlovu lo aveva avvicinato a 2014 perché non riusciva a scuotere la sensazione di essere stato truffato. Era stato lui a scoprire la morte della signora Davies, essendosi presentato al lavoro su 15 settembre, 2012 e non ottenendo alcuna risposta quando bussava ripetutamente alla porta. La sua volontà fu scoperta in una cassaforte della casa, e Pillay e Mdlovu andarono da Rodney Reddy & Associates, la ditta che aveva preparato il testamento. Il documento era stato firmato in 2010.

[Mancherà? Finders International offre Manca l'assicurazione tramite Aviva proteggere da una volontà che si presenta nei casi di intestino.]

Analisi delle firme

Un esperto di medicina legale impiegato dalla polizia ha analizzato le firme che la sig.ra Davies aveva scritto su 2008 e nello stesso tempo ha presumibilmente firmato il testamento e lo ha trovato falsificato.

In questa volontà, Pillay era stato reso esecutore e Mdlovu avrebbe dovuto ricevere R600,000 per pagare l'istruzione dei suoi figli. Il resto della tenuta andò a Pillay. Giovedì alla corte, Pillay, Reddy e Ramjathan hanno ricevuto la cauzione R2,000. Il caso del tribunale commerciale inizierà a febbraio 4.